I TRANSITI DI APRILE 2020

I transiti in quanto movimenti dell’universo, hanno un’energia che influenza il nostro mondo e ciò che ci gravita intorno. Il pianeta che “cambia segno” si colora di un’energia diversa che può essere utilizzata naturalmente per agevolare gli eventi o plasmare le intenzioni. Basta conoscere con quale energia abbiamo a che fare.

Come si presenta il cielo di aprile?

Siamo nel mese che ospita la Pasqua, e con lei i colori della primavera e la luce di giornate un pò più lunghe e un po’ più miti.

 

L’elemento Aria si avvicina alla Terra per numero di pianeti e si affolla di passaggi promettenti. Il primo è quello di Saturno, che naviga già il primo grado dell’Acquario. Accanto a lui arriva Marte, che procederà piuttosto veloce nel segno dell’Acquario e nel corso del mese raggiungerà i 20 gradi. Ed ecco che aprile vi regala anche l’arrivo di Venere in Gemelli, a partire dal 3, una Venere che facendo avanti e indietro sosterà nel segno per ben 5 mesi.

 

L’elemento Terra mantiene il primato per numero di pianeti e si difende bene anche nel mese di aprile. Plutone continua il suo passaggio ai 24 gradi del Capricorno, e durante il mese inizierà un moto in retrogradazione che durerà fino ad ottobre. Giove continua a muoversi in Capricorno, superando Plutone e arrivando a toccare i 26 gradi del segno. Urano si sta spostando con una certa lentezza, e appare fermo ai 6 gradi del Toro. E poi c’è il Sole, pronto a entrare in Toro il giorno 20 aprile, e Mercurio che farà il suo ingresso in Toro solo il 28.

 

L’elemento Fuoco recupera un po’ di terreno grazie all’arrivo di Mercurio nel segno dell’Ariete, previsto per l’11 aprile. Mercurio farà un giro molto veloce nel segno, lasciandolo già il giorno 28. E l’Ariete al momento sta ospitando anche il Sole, che rimarrà in sua compagnia fino al 20 aprile.

 

L’elemento Acqua rimane a bocca asciutta ad aprile, perché l’unico pianeta che lo accompagnerà per tutto il mese sarà Nettuno, in transito nei Pesci ai 20 gradi del segno. E questo mese l’Acqua perde anche Mercurio, che abbandonerà i Pesci il giorno 11 aprile.

Abbiamo parlato tanto della famosa congiunzione di Saturno con Plutone in Capricorno, una congiunzione impegnativa, portatrice di momenti difficili che coinvolgerebbero l’umanità. La congiunzione di Saturno e Plutone ha cominciato a essere attiva da fine dicembre, (periodo in cui in Cina sono emersi i primi casi di Coronavirus) ed è stata esatta al grado il 13 gennaio, mese in cui la diffusione del virus ha cominciato a diventare qualcosa di reale e minaccioso. Una crisi difficile, che ha avuto delle ripercussioni nella vita di tutti, anche da un punto di vista economico. La paura per la nostra salute ha gettato un’ombra di preoccupazione su quello che sarà il futuro del nostro paese. Un periodo impegnativo, soprattutto per chi ha dovuto davvero confrontarsi con la malattia, e per chi tutti i giorni, e parlo soprattutto di medici, infermieri e volontari, non si è mai risparmiato nell’aiutare gli altri e nell’affrontare questa difficile emergenza.

Eppure ad aprile le energie dei pianeti fanno presagire un cambio di rotta. La congiunzione tra Marte e Saturno in Acquario parla di un nuovo inizio, di un’opportunità che ci viene data, anche se va saputa gestire. A questa congiunzione si aggiunge infatti la quadratura di Urano che potrebbe darci la sensazione di avere un piede sul freno e l’altro sull’acceleratore. Non sarà una sensazione piacevole, ma ci aiuterà sicuramente a esaminare con più attenzione tutti i fatti prima di prendere decisioni vincolanti per cui forse non siamo ancora pronti. Bisogna sicuramente agire, ma senza compiere azioni precipitose o impulsive. Si tratta comunque di un’energia potente, liberatoria, che aiuterà tutti a noi liberarci dal senso di pesantezza che ci ha accompagnato nell’ultimo periodo a causa della crisi. L’Acquario è un segno d’aria, un elemento che parla di movimento, della possibilità di spezzare alcuni meccanismi che hanno creato stagnazione, per dare vita a un nuovo ciclo.

A riportare un po’ di leggerezza nella nostra quotidianità ci sarà Venere che giorno 3 fa il suo ingresso nel segno dei Gemelli a indicare che è arrivato il momento di riprendere i contatti sociali, uscire, divertirsi, fare cose che fanno stare bene. Si tratta di un transito favorevole ai piccoli spostamenti, ai piccoli investimenti, a tutto ciò che concerne il gioco e il dare spazio alle proprie passioni personali. Qualcosa di cui sicuramente tutti noi abbiamo bisogno dopo questo periodo così faticoso. Trattandosi di Venere, anche l’ambito affettivo verrà coinvolto dal transito, e la prima ovvia manifestazione di questa Venere è quella di dare maggiore spazio al dialogo e alla comunicazione. Sarà proprio attraverso questo strumento che potremo comprendere l’altro e i suoi bisogni, osservare le situazioni da più punti di vista, e inserire nuovi stimoli all’interno della coppia. Le schermaglie verbali, le piccole provocazioni, gli scambi di idee, stimolano la curiosità, e introducono nuova energia all’interno delle relazioni.

Venere a metà mese sarà in trigono con Marte un aspetto che consentirà a molti di noi di dialogare meglio in coppia, di riaccendere vecchie passioni e/o nuove occasioni che ci aiuteranno a chiudere con un certo passato e guardare al futuro con più ottimismo.

 

 

 

 

 

 

 

 

Commenta