SEGNO DELL’ARIETE

ARIETE — La costellazione
Questa costellazione zodiacale, visibile soprattutto in autunno, raggiunge la massima visibità in ottobre. Si trova a sud del Triangolo e di Perseo e a ovest delle Pleiadi.
L’Ariete, ufficialmente la prima costellazione dello Zodiaco, è facile da identificare, vicino alla linea di stelle di Andromeda.

MITO
Secondo la versione greca, il re di Tessaglia, Atamante, e sua moglie Nefele avevano due figli, Frisso ed Elle. Non avendo un matrimonio felice, il marito decise di risposarsi con Ino che, non sopportando i due figliastri, decise di farli morire.
Nefele allora intervenne inviando dal cielo un montone dal Vello d’Oro perché li portasse in salvo. I due riuscirono a salire in groppa, ma la sorella Elle cadde mentre l’ariete stava sorvolando lo stretto dei Dardanelli, un tratto di mare che in suo ricordo i Greci chiamarono Ellesponto, cioè mare di Elle.
Il fratello Frisso, invece, fu lasciato sano e salvo sulle sponde del Mar Nero nella Colchide (la Georgia odierna), dove fu accolto dal re Eeta. Qui, sacrificò la bestia in onore di Zeus (Giove) ed appese ad un albero il vello che fu trasformato in oro, lasciandolo sotto la custodia di un drago. Frisso sposò poi Calciope, la figlia del re, ma fu assassinato dal suocero Eeta che voleva impossessarsi del vello. Successivamente il vello diventerà l’oggetto della spedizione di Giasone e degli Argonauti.

ARIETE “IO SONO”
È il segno legato alla rinascita della natura dopo il lungo sonno invernale. Ha un comportamento impetuoso, istintivo, preda dell’emotività. In generale è energico, appassionato e impulsivo, ama il potere e ha carattere battagliero. Coraggioso sino alla temerarietà, irrequieto per natura e portato verso ogni genere di attività, ha carattere focoso e va facilmente in collera. Nel profondo è però un timido, con un forte bisogno di rassicurazioni e conferme. Un Ariete può risultare molto attraente per la vitalità e la gioia di vivere che emana ma in sottofondo cova sempre la paura per l’ignoto che lo aprile porta a diffidare continuamente. Di solito bada più alla sostanza che alla forma, per questo veste preferibilmente informale. Nel lavoro ha continuo bisogno di stimoli e novità, la routine infatti lo deprime.

L’uomo dell’Ariete è molto egocentrico, testardo, che ama aver sempre l’ultima parola. Poiché è un narcisista, adora ricevere i consensi e l’ammirazione altrui, ma non è schiavo tuttavia del giudizio degli altri, dal momento che è ed appare estremamente sicuro di sé. Ovviamente ha anche lui delle debolezze, ma le vive in modo intimo, pudico, riservato, pur nella sua apparente apertura. Cerca sempre nuovi stimoli e nuove sfide e, perciò, non è certo l’uomo più affidabile dello zodiaco. Per conquistare l’uomo Ariete è opportuno tenere presente che in nessun caso bisogna partire all’attacco: bisogna lasciarsi maliziosamente conquistare e farsi desiderare. Cacciatore per natura, il maschio Ariete è intraprendente e non si fa sfuggire con facilità una nuova preda. La cosa difficile con questo segno è tenerlo a sé, dato che tende a stancarsi presto della conquista. La vera sfida con lui è, dunque, quella di rimanere l’unica persona che gli interessi. Non lanciatevi, allora, fra le sue braccia; vi considererebbe una mera avventura: fatevi desiderare, se volete che duri. Poco sensibile, ma molto generoso e passionale, l’Ariete considera il sesso come un bisogno primario, tipo bere e mangiare; per cui preparatevi ad una sana “irruenza” senza dimenticare, però, che il vostro piacere sotto le lenzuola sarà per lui una missione da compiere ad ogni costo.
Per sedurre un Ariete in tre parole: abbigliamento sexy, fantasia e trasgressione.

La donna Ariete considera l’amore come un bisogno primario, un istinto sano, pulito e naturale. Ecco perché non si perde in preamboli quando vuole manifestare i suoi sentimenti: non li nasconde dietro inutili smancerie. Quando ama è per sempre. Ogni volta. E’ una conquistatrice impaziente, che si stanca presto quando la resistenza è troppo forte o troppo lunga. Incline al colpo di fulmine e alle cotte improvvise, è soggetta a simpatie o ad avere le proprie antipatie: per un Ariete non esistono le vie di mezzo! Di spirito battagliero, piuttosto di fare la parte della preda, preferisce senz’altro essere cacciatrice. La donna del segno, che più di ogni altra dello Zodiaco adotta in fatto di conquista un comportamento di tipo maschile: può arrivare al punto di corteggiare l’uomo che le interessa in modo diretto e senza falsi pudori. Essa non cerca di attirare l’attenzione con le armi classiche femminili della civetteria o della debolezza: la sua forte personalità e la sua concezione libera dell’amore glielo impediscono. In generale, l’Ariete donna non si preoccupa di fingere: svela con chiarezza i segreti della sua vita, i propri pregi e difetti. Di questi ultimi, ne ha davvero tanti, fra i quali l’impazienza che si dimostra soprattutto nella fase di corteggiamento, con la conseguenza di accorciare i tempi dei preliminari. La sua è una corte ravvicinata, travolgente, talvolta insistente ma, tutto sommato, assai piacevole.
Per sedurre la donna Ariete basta mostrarsi decisi. Invitatela a ballare o portatela in un locale semplice senza voler per forza sorprenderla. Altrettanto audacemente, a fine serata invitatela a casa vostra a bere il bicchiere della staffa. Siate regali e gentiluomini. Non è abituata alle maniere gentili perché il suo modo di fare attira ben poco la galanteria. Quando scendete dalla macchina apritele la portiera: si stupirà. Impegnatevi con lei in una competizione sportiva. Ama le sfide e accetterà di buon grado ogni proposta in questo senso. Datele del filo da torcere, poi all’ultimo momento dite: «che vinca il migliore!» alzandole il braccio in segno di vittoria. Siate disinvolti, detesta gli uomini impacciati che combinano pasticci o che non riescono a farsi notare neppure dal cameriere.
Iscrivetevi nella palestra che frequenta: è un ottimo sistema per attaccare bottone con lei.

Commenta