ASTROLOGIA

Inizio questo mio scritto con questa frase di William Shakespeare, da “Amleto”

 “Ci sono più cose in cielo e in terra, Orazio, di quante ne sogni la tua filosofia” perché mi ha fatto riflettere.

Ieri ho condiviso il post di Grazia Bordoni, astrologa, che stimo moltissimo, insieme ad altri colleghi, che non faccio nomi, oltre a tutti gli insegnanti della mia scuola.

Mi chiedete in molti di studiare astrologia, quali testi consigliare, o quale scuola consigliare. La scuola che consiglio è chiaramente la mia, che ho fondato, Live Astrology, unica scuola in Italia che ha due albi:

  • Albo Privato degli astrologi professionisti di Cultura E Oltre, nel rispetto della legge n. 4 del 2013, che io rappresento, come astrologa professionista
  • Albo Nazionale di Counselling Olistico Astro Energetico, di Opes Benessere Italia, Ente riconosciuto Coni, che io rappresento, come unica insegnante in Italia di Counseling Olistico Astro Energetico.

Con lo studio dell’astrologia sono riuscita a ritrovare me stessa. Il suo potenziale principale non è quello previsionale, ma quello che ci permette di capire in modo piuttosto preciso cosa alberga nella mente e nel cuore delle persone.

L’astrologia è un linguaggio: imparando a decifrarlo possiamo accedere a livelli di comprensione difficili da raggiungere, attraverso lo studio del Tema Natale.

L’astrologia è evoluzione personale: ci mostra le nostre luci e le nostre ombre e ci indica la direzione verso la quale possiamo muoverci per risolvere i nostri nodi.

L’astrologia è una filosofia: ci offre una chiave di lettura profondissima del mondo che ci circonda e ci consente di dare senso agli avvenimenti che accadono nella nostra vita.

Sorrido quando mi dicono che l’astrologia non è credibile. Posso solo dire che l’astrologia funziona, imparando “come” questo accade e che impatto ha su ognuno di noi.

Rispetto tutte le visioni del mondo e non ne faccio una questione: ho visto che l’astrologia funziona, nel concreto, nei rapporti fra persone, nel quotidiano e nei passaggi importanti della vita, ma anche nelle aziende (faccio svariate consulenze a piccole e medie imprese). Non mi interessa convincere coloro che pensano che l’astrologia è semplicemente superstizione.

L’astrologia funziona solo ed esclusivamente se la praticano persone competenti, ed esperti del settore. Persone, sufficientemente profonde per capire la complessità della realtà e dotate di sensibilità.

Le domande più frequenti che chiedono a un qualsiasi professionista sono le sue “credenziali” ma ben pochi si preoccupano di verificare la preparazione di un astrologo.

Per questo circola astrologia che definisco “spazzatura”: perché si prendono in considerazione pareri di persone che magari hanno letto un libretto e pensano di poter fare l’astrologo. Come se per fare l’avvocato, o il virologo, o qualsiasi altra professione, bastasse aver letto un libro, o aver giocato a fare il professionista, credetemi non è così. Per diventare astrologo professionista ci vogliono anni e anni di studio, di pratica, e ancora tutt’ora mi metto in discussione, non mi vergogno di dire che sto facendo un corso di astrologia oraria che avevo già studiato con Erik Van Slootten, ma per la mia caparbietà ho deciso di studiarlo più attentamente con Patrizia Nava, e grazie a lei sto riscoprendo un mondo più complesso.

Facciamo delle precisazioni importanti: differenza tra astronomia e astrologia

Astronomia e astrologia sono due termini molto simili ma presentano invece importanti differenze che è giusto conoscere.

Il termine “astronomia” deriva dal greco astron, astro, stella, e nomos, legge, con significato “legge delle stelle”. Mentre il termine” astrologia” deriva sempre dal greco astron, astro, stella, ma da logos, discorso, con significato “discorso delle stelle”.

Per molti secoli astrologia e astronomia procedettero di pari passo finché le scoperte astronomiche, come il sistema eliocentrico, l’invenzione del cannocchiale, calcoli astronomici più precisi, permisero di capire che l’astrologia era fondata sul sistema geocentrico, cioè che la Terra fosse al centro dell’Universo.

Cosa si studia in astrologia?

L’astrologia è una disciplina che studia le corrispondenze tra il moto di stelle e pianeti e gli eventi sulla terra. Questa nuova direzione permette all’astrologia di trasformarsi in un prezioso strumento di consapevolezza e di conoscenza del sé.

Chi furono i primi astronomi e astrologi?

I caldei, gli egizi

Come si fa a calcolare il Tema Natale?

Il Tema Natale (o Carta Natale) viene calcolato considerando le posizioni planetarie al momento esatto della nascita ed è rappresentato da un cerchio diviso in dodici parti uguali di 30°.

Che differenza c’è tra Astronomo e Astrologo

Studiando la Storia ho letto che nell’antichità, in realtà, non vi era differenza tra astronomi ed astrologi in quanto entrambi studiavano i movimenti degli astri e la loro influenza sugli avvenimenti terrestri.

L’Astronomo cerca di scoprire i segreti dell’Universo, mentre l’Astrologo studia i movimenti apparenti degli astri.

Loredana Ragosta

Commenta